Contratti di Sviluppo: cosa sono? Di quali agevolazioni beneficiano?

31-10-2016 18:55:20
Il Contratto di Sviluppo è lo strumento che sostituisce il vecchio Contratto di programma e di localizzazione. Ha come scopo quello di favorire la realizzazione di investimenti di rilevanti dimensioni, soprattutto nelle aree svantaggiate.

Si rivolge alle aziende operanti nel settore dell' Industria, del Turismo e  del Commercio, con sede legale in Italia, comprese le imprese estere.
Si articola in uno o più progetti di investimento e, eventualmente, progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, strettamente connessi tra loro.
L’investimento complessivo minimo deve essere di 20 milioni di euro (7,5 mil per il settore della trasformazione di prodotti agricoli).
 
Le agevolazioni per i contratti di sviluppo possono essere:
  • contributo a fondo perduto (sia in conto impianti sia rispetto alla spesa)
  • mutuo agevolato, della durata massima di 10 anni, ad un tasso pari allo 0,3%, assistito da idonee garanzie
  • contributo in conto interessi, fino al 75% dell’investimento.
L'entità degli incentivi dipende dalla tipologia del progetto, dalla localizzazione dell'iniziativa e dalla dimensione dell'impresa.



Fonte: Invitalia
GALLERY