Contributo in c/impianti e finanziamento a tasso agevolato fino al 75% a favore di programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione delle aree di crisi industriali.

07-08-2015 15:43:23

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese costituite in forma di società cooperative e le società consortili che, alla data di presentazione della doamnda di agevolazioni, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere regolarmente costituite in forma societaria ed iscritte nel Registro delle imprese
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali
  • non rientrare tra le societa' che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea
  • non rientrare tra coloro che nei due anni precedenti abbiano chiuso la stessa o analoga attivita' nello spazio economico europeo o che abbiano concretamente in programma di cessare l'attivita' entro due anni dal completamento del programma di sviluppo proposto nella zona interessata.

Le imprese ammissibili alle agevolazioni sono classificate in piccola, media o grande dimensione.

Tipologia di progetti ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal decreto i programmi di investimento produttivo ed i programmi si investimento per la tutela ambientale. A completamento dei predetti programmi sono considerati ammissibili anche i progetti per l'innovazione dell'organizzazione, per un ammontare non superiore al 20% del totale degli investimenti ammissibili.

I programmi di investimento produttivo devono essere diretti a:

  • la realizzazione di nuove unità produttive tramite l'adozione di soluzioni tecniche, organizzaztive e/o produttive innovative rispetto al mercato di riferimento
  • l'ampliamento e/o la riqualificazione di unità produttive esistenti tramite diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi o cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo
  • la realizzazione di nuove unità produttive o l'ampliamento di unità produttive esistenti
  • l'acquisizione di attivi di uno stabilimento

I programmi di investimento devono riguardare le seguenti attività economiche:

  • estrazione di minerali da cave e miniere
  • attività manifatturiere
  • produzione di energia
  • attività di servizi alle imprese
  • attività turistiche

Tipologia di spese ammissibili

Le spese ammissibili devono riferirsi all'acqusito e realizzazione di immobilizzazioni e devono riferirsi a:

  • suolo aziendale e sue sistemazioni
  • opere murarie e assimilate infrastrutture specifiche aziendali
  • macchinari, impianti ed attrezzature
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC)
  • immobilizzazioni immateriali

Per le sole PMI sono ammissibili anche le spese relative a consulenze connesse al programma di investimento produttivo.

Entità e forma dell'agevolazione

Ai fini dell'ammissibilità alle agevolazioni, i programmi e i progetti devono prevedere spese ammissibili complessive non inferiori a € 1.500.000,00 .

Le agevoalzioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato. Quest'ultimo è pari al 50% degli investimenti ammissibili e ha una durata massima di 10 anni, il tasso agevolato di riferimento è pari al 20% del tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni. Il contributo in conto impianti è determinato in relazione all'ammontare del finanziamento agevolato.

La somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti e della eventuale partecipazione al capitale non può essere superiore al 75% degli investimenti ammissibili.

GALLERY