AGGIORNAMENTO: Fondo Impresa Femminile, da maggio le domande

03-04-2022 17:00:41
Il decreto direttoriale del 30 marzo 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) stabilisce i termini e le modalità di agevolazione per le misure a sostegno dell'imprenditoria femminile. Il Fondo Impresa Femminile - ne avevamo parlato precedentemente in due occasioni (i link di riferimento sono riportati alla fine di questo articolo) - è un incentivo destinato alle donne che intendano avviare una nuova attività imprenditoriale o rafforzare quelle già esistenti (con sede legale e/o operativa sul territorio nazionale) attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso agevolato. Le date di riferimento per la compilazione e la presentazione delle domande ad Invitalia (il soggetto gestore individuato dal MISE) ricadono nel mese di Maggio 2022. Approfondiamo gli aspetti più importanti recentemente delineati relativi al Fondo Impresa Femminile (per le altre informazioni si rinvia ai link in calce a questo articolo). 
 

Dotazione del Fondo

Le risorse a disposizione ammontano a 200 milioni di euro: 40 milioni erano stati già stabiliti dalla Legge di Bilancio 2021, gli altri 160 milioni sono le risorse a valere sul PNRR.
 

Oggetto del finanziamento

Le agevolazioni saranno concesse per programmi di investimento nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, commercio e turismo, fornitura dei servizi.
In particolare, l’avvio di nuove attività imprenditoriali sarà supportato con azioni dirette ad affiancare le donne nel percorso di formazione e attraverso servizi di assistenza tecnico-gestionale dell'incentivo. 
 

Spese ammissibili

Tra le spese ammissibili, vi sono quelle riferibili a:

- immobilizzazioni materiali (acquisto e spese per impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, opere edili, ecc.)
- immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa di agevolazione (spese per acquisizione di brevetti, programmi informatici, soluzioni tecnologiche, ecc.)
- servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale
personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato funzionalmente nella realizzazione dell’iniziativa agevolata
- esigenze di capitale circolante (nel limite del 20% delle spese ammissibili se l'impresa è costituita da meno di 36 mesi o del 25% se è costituita da più di 36 mesi)
 

Date di riferimento

Le date per le domande di agevolazione al Fondo sono così stabilite:

- per l'avvio di nuove imprese femminili o costituite da meno di 12 mesi, le domande potranno essere compilate a partire dalle ore 10 del giorno 5 maggio 2022 e presentate a partire dalle ore 10 del 19 maggio 2022;
- per lo sviluppo di imprese femminili costituite da oltre 12 mesi, le domande potranno essere compilate a partire dalle ore 10 del giorno 24 maggio 2022 e presentate a partire dalle ore 10 del 7 giugno 2022.


Con successivi decreti saranno rifinanziate anche altre misure a sostegno dell'imprenditoria femminile, ovvero le misure "NITO-ON" (Oltre nuove imprese a tasso zero, per le PMI e l'autoimprenditoria) e "Smart&Start Italia" (per startup e PMI innovative).


Vuoi far nascere o sviluppare la tua impresa femminile? Affidati alla nostra rete di professionisti per accedere a questi incentivi!
Contattaci subito tramite il nostro form o via WhatsApp al numero 377 3758844, o più semplicemente clicca sull’icona in alto a destra.
Per restare aggiornato anche su altri incentivi iscriviti alla newsletter inserendo la tua mail nel riquadro in alto a destra.


LINK AI PRECEDENTI ARTICOLI:
Febbraio 2022 - PNRR, le misure per l'imprenditoria femminile
Dicembre 2021 - Operativo il Fondo Impresa Femminile
GALLERY