Autoimprenditorialità: agevolazioni fino al 90% dell’investimento per under 35

24-04-2013 23:12:00
Per esaurimento delle risorse finanziarie relative agli incentivi previsti dal Decreto Legislativo 185/2000 (Avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 96 del 24.04.2013), dal 26 aprile 2013 non è possibile presentare nuove domande di ammissione alle agevolazioni per l’ Autoimprenditorialità

ATTIVITA’ FINANZIATE
 
  • Produzione di beni nei settori dell'agricoltura, dell'industria o dell'artigianato. Investimenti previsti non superiori a € 2.582.000
     
  • Fornitura di servizi nei settori della fruizione dei beni culturali, del turismo, della manutenzioni di opere civili e industriali, della tutela ambientale, dell'innovazione tecnologica, dell'agricoltura e della trasformazione e commercializzazione di prodotti agroindustriali. Investimenti previsti non superiori a € 516.000
     
  • Cooperative sociali per la produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato e fornitura di servizi all'imprese. Investimenti previsti non superiori a € 516.000
 
TIPOLOGIA DI SOGGETTI AMMISSIBILI:
 
a) NUOVE AZIENDE
Le agevolazioni si rivolgono a nuove aziende composte in maggioranza sia numerica che di capitali da giovani di età tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori di applicazione della legge alla data del 1° gennaio 2000 oppure nei 6 mesi precedenti alla data di ricevimento della domanda. Anche la sede legale, amministrativa e operativa della società deve essere localizzata in uno dei territori agevolati.
 
b) AZIENDE GIA' ESISTENTI
Le agevolazioni si rivolgono a società o cooperative già esistenti che rispondano ai seguenti requisiti:
essere economicamente e finanziariamente sane
aver avviato la loro attività almeno 3 anni prima della data di ricevimento della domanda
essere in possesso dei requisiti di età e residenza dei soci e di localizzazione della sede legale, operativa e amministrativa della società alla data di ricevimento della domanda e nei due anni precedenti.
 
TIPOLOGIA DI CONTRIBUTO:
-gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato)
-le spese di gestione (contributo a fondo perduto)
-la formazione (contributo a fondo perduto)
 
Le agevolazioni possono arrivare fino all’80-90% dell’investimento.
 
Tempi di risposta: 6 mesi
 
GALLERY