Decreto Cura Italia: contributi a sostegno della produzione e fornitura di dispositivi medici e di protezione individuale

25-03-2020 12:37:08
 
#CuraItalia Incentivi è la misura che sostiene la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

I beneficiari sono tutte le imprese costituite in forma societaria (anche le società di persone e le cooperative) senza vincoli di dimensione. Sono escluse le ditte individuali e le partite IVA

Sono ammesse le spese per ampliare e/o riconvertire l’attività finalizzandola alla produzione di dispositivi medici e/o di
dispositivi di protezione individuale.
Per DPI si intendono i dispositivi di protezione individuali quali occhiali protettivi o visiere, mascherine, guanti e tute di
protezione, 

Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma dopo la pubblicazione del DL CURA ITALIA (17 marzo 2020).
Le spese ammissibili, al netto dell'IVA, devono essere non inferiori a 200.000 euro e non superiori a 2.000.000 di euro.

Sono ammissibili le seguenti spese:
- opere murarie strettamente necessarie alla installazione o al funzionamento dei macchinari o impianti ad uso produttivo;
- macchinari, impianti e attrezzature varie commisurate alle esigenze del ciclo produttivo;
- programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa;
- è previsto un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante, fino ad un massimo del 20% del totale delle spese di cui sopra.

Il contributo prevede un mutuo agevolato a tasso zero a copertura del 75% del programma di spesa, rimborsabile in 7 anni oltre a 1 anno di preammortamento. 
Il mutuo agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento:
100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni
50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni
25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni

Domande a partire dal 26/03/2020
GALLERY