Il ruolo del Facility Manager

31-05-2019 12:49:53
In economia aziendale il facility management è l'attività organizzativa che controlla tutte le attività che non riguardano il core business di un'azienda, ovvero produttività d'ufficio, utilities, sicurezza, telecomunicazioni, servizio mensa, manutenzioni, ecc. 

L'obiettivo primario del facility management è il coordinamento dello spazio fisico di lavoro con le risorse umane e l'attività propria dell'azienda.
 
Il facility management, dunque, integra i principi della gestione economica e finanziaria d'azienda, dell'architettura e delle scienze comportamentali e ingegneristiche.
Si tratta di un approccio integrato che presuppone lo sviluppo e l'implementazione di politiche, standard e processi che supportano le attività primarie, rendendo l'organizzazione in grado di adattarsi ai cambiamenti e di migliorare l'efficacia.

 
Il facility manager è il manager aziendale che si occupa appunto della gestione delle facilities (strutture). Il facility manager svolge le seguenti attività:
 
  • progettare, pianificare ed erogare i servizi a supporto del core business dell’azienda
  • aumentare l’efficacia dell’azienda e la sua produttività
  • adattare l’azienda facilmente al mercato
I tre focus principali per un facility manager sono:
 
  • strategico (come e dove trovare e distribuire i servizi necessari all’azienda per raggiungere gli obiettivi di business, incluse decisioni sul budget e sui costi)
  • analitico (ascoltare i lavoratori dell’azienda, per capire le loro necessità, se si sta facendo bene, e cosa altro si può fare per migliorare l’operatività e la produttività dell’azienda attraverso le facilities, o strutture, analizzando anche i dati prodotti dall’azienda nel tempo)
  • gestionale-operativo (ovvero la gestione dei vari servizi, e dell’operatività, cioè di quando e come distribuire ed erogare al meglio i servizi di facility all’azienda)
GALLERY