Emilia Romagna: contributi a fondo perduto per la rimozione dell'amianto

18-02-2019 12:29:00
E' stato approvato il nuovo bando che sostiene la riqualificazione ambientale, la rimozione e lo smaltimento del cemento-amianto dai luoghi di lavoro.
 
 
Possono presentare domanda per ottenere i contributi le imprese con sede legale o unità locale nel territorio della Regione Emilia-Romagna, iscritte al registro Imprese della Camera di Commercio.
 
Gli investimenti ammissibili riguarderanno progetti relativi alla realizzazione di interventi di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto in matrice cementizia e/o resinosa presenti in immobili in cui si svolgono attività produttive (coperture, pannelli, pavimentazioni…), all’interno di fabbricati e costruzioni utilizzate nell’ambito di processi produttivi, compresi capannoni, stalle, depositi e magazzini per attrezzature agricole. I costi sostenuti per consulenze, progettazione, sviluppo e messa a punto degli interventi sono ammissibili fino al 10% dell’importo complessivo dei lavori.
 
Sono esclusi gli interventi finalizzati al mero adeguamento alle norme esistenti.
 
 
I progetti presentati dovranno avere un costo complessivo ammissibile non inferiore a € 20.000€, fino ad un massimo di 150.000€.
 
Il finanziamento è per il 50% a fondo perduto, per l’altro 50% erogato sotto forma di finanziamento ultragevolato al tasso d’interesse dello 0,50% da restituire in 5 anni, garantito da apposita fideiussione bancaria. 
 
 
Click day dalle ore 9.00 del 21 febbraio 2019 alle ore 16.00 del 25 febbraio 2019.
 
 
GALLERY